Monthly Archives: maggio 2016

Emergenza casa.

th

Finalmente qualche ammissione da parte dell’Assessore Benedetti : il Fondo Sociale per l’affitto non  risponde, se non in  misura ridotta ai bisogni abitativi di quella fascia di cittadini, per altro in crescita, che si trova a vivere condizioni economiche difficili , spesso anche  estreme.

Si tratta di interventi economici  come il Movimento CesenaSiamoNoi sta dimostrando  da tempo,  di tipo riparativo, misure  parziali e non risolutive al fine di garantire il riconoscimento dei  diritti e condizioni   di vita dignitose ad ogni cittadino.  Soprattutto  quando  manca una politica  della casa  rigorosa  e prioritaria,  nel far fronte a quella  che si può definire, anche nel nostro  territorio,una vera e propria emergenza abitativa

Per politiche della casa si intendono interventi di tipo strutturale , di cui nessun ente preposto pare oggi volersi far più carico. Nè lo stato, nè le regioni nè tanto meno i Comuni, che per legge ne avrebbero preciso mandato. Anche il Comune di Cesena non è da meno:  anzichè acquisire e mettere a disposizione dei non abbienti un numero di  alloggi adeguati, si muove  in perfetta coerenza con la linea regionale, che sta dando all’ assistenzialismo economico  la massima priorità e ormai l’esclusività degli interventi sociali in campo abitativo, quasi fossimo ritornati, con un cammino a ritroso rispetto alle conquiste di qualche decennio fa, ai tempi dell’assistenza-beneficenza . E ne fa una campagna mediatica, rendendosi  poi conto, come in questo caso, in ritardo , di aver suscitato delle aspettative,  rimaste la maggior parte deluse. Bel risultato davvero!!

A seguito del dibattito avviato da CesenaSiamo Noi sul progetto Novello e nelle relative commissioni consiliari si è fatto  alla fine il punto il punto su queste annose questioni sociali.

Per la prima volta l’Ass. Benedetti, ha finalmente chiarito che tale opera non risponde ai bisogni di chi è in una situazione di estremo bisogno, di chi affolla le liste per le case popolari, di chi è privo di reddito, di chi è sfrattato, ma  bensì di un’altra fascia di popolazione per altro indefinita, se non per i requisiti economici,  sufficienti a sostenerne i costi. Costi tali per cui i non abbienti non avranno alcuna possibilità di accedere al  tipo di soluzioni previste dal progetto Novello

Per questo, avendo Cesena SiamoNoi chiesto di esplicitare che cosa si è fatto e che cosa c’è in previsione per le persone in condizioni di estrema povertà abitativa (8.000 disoccupati, 1500 famiglie povere, 459 domande per l’assegnazione di case popolari, situazioni per altro da tempo note e  riportate dallo stesso Sindaco),  l’Assessore Benedetti non ha potuto  far altro che riconoscere  il vuoto sul piano degli investimenti e  della ricerca di soluzioni strutturali, ribadendo però e caldeggiando la validità come misura sostitutiva, del Fondo per l’affitto ed di altre provvidenze economiche.

Della cui limitatezza ora i fatti stanno a dimostrare il contrario.

Sono rimaste senza risposte domande specifiche quali :

- quante nuove abitazioni per i nuclei in condizioni di grave indigenza sono stati  realizzati od acquisiti  dall’inizio legislatura?

-quanti alloggi  di Edilizia residenziale Pubblica , sono stati ripristinati,  tra quelli vuoti perchè in attesa di interventi di ristrutturazione, in modo da renderli disponibili?

- quanti sono invece  stati (s)venduti, così da ridurre la già insufficiente dotazione di risorse comunali per i più indigenti?

Tanto da far  rilevare come a fronte di un  enorme   investimento   di  risorse pubbliche  e private(con garanzie sempre a carico della Pubblica Amministrazione)  per il progetto Novello, i cui destinatari rimangono abbastanza indefiniti,   le politiche della casa in risposta ai bisogni certi, quantificati ed irrisolti da anni,  dei più indigenti,  si riducano al nulla o poco più.

Cesena,  20 maggio 2016                                                                            Tiziana Lugaresi

21 mag 2016

10 maggio Assemblea Movimento CesenaSiamoNOI @ sede Quartiere Fiorenzuola

 

E tutti ‘ indetta per martedi 10 maggio alle ore 20,30 presso la sede del quartiere Fiorenzuola , in via Moretti 261, l’Assemblea del Movimento CesenaSiamoNoi, aperta a i cittadini, con particolar riferimento ai residenti in quanto verra’ dato ampio spazio alla discussione sulle problematiche del quartiere Fiorenzuola.

Sarà l’occasione per Movimento CesenaSiamoNoi per delineare i temi per le prossime azioni, con la presentazione dell’iniziativa “ADOTTA UN PROGETTO”. Verrà inoltre fatto il punto sull’attività dei gruppi di lavoro, in particolare Urbanistica e Welfare, dopo l’ intenso impegno degli ultimi mesi sulle grandi questioni sollevate dal Movimento stesso, negli incontri con i cittadini e nelle sedi istituzionali, inerenti il Progetto Novello, il Montefiore, il quartiere Ex Zuccherificio, il tema della marginalità e degrado urbano, la sicurezza, il gioco d’azzardo.

Per concludere con l’ aggiornamento sul bilancio del Movimento, varie ed eventuali.

L’invito è a partecipare.

Movimento Cesena SìAmo Noi - info.cesenasiamonoi@gmail.com  Cesena, 9 maggio 2016

10 mag 2016